Papa Francesco a Genova

“Signore, fa di me uno strumento della tua Pace:
dove è odio, fa ch’io porti Amore,
dove è offesa, ch’io porti il Perdono,
dove è discordia, ch’io porti la Fede,
dove è l’errore, ch’io porti la Verità,
dove è la disperazione, ch’io porti la Speranza”
(estratto da “Preghiera Semplice” di San Francesco di Assisi)

Che la Luce portata quest’oggi dal Santo Padre tra i corridoi e nei reparti possa essere un faro di Speranza per le famiglie di ogni credo religioso.

Grazie Papa Francesco I – Jorge Mario Bergoglio

La terra ci ha davvero sorriso nei fiori…

La terra ci ha davvero sorriso nei fiori…
Con i pini marittimi che si stagliavano perfetti su un cielo turchese….in una di quelle giornate limpide che anticipano l’estate.
Con i bambini colorati in viso dai trucchi….sporcati dal gelato e macchiati dai pennarelli.
La gioia di stare insieme, di condividere il nostro tempo per provare a dare forma ai nostri progetti.
La soddisfazione e la gratitudine per la cifra raccolta.
Ma, sopra ogni cosa, l’armonia che ha caratterizzato l’intera giornata… Sapere che ci siamo incontrati per caso dove non avremmo mai voluto nemmeno passare….ma che da quei momenti terribili è scaturito qualcosa che ha una grande forza creativa.

 

 

 

Grazie Portofino!

Grazie Portofino, ci hai regalato una serata magica.

Il tuo calore e la tua generosità hanno riscaldato anche questa gelida notte di primavera.

Grazie di cuore a tutti quanti coloro che si sono spesi affinché questo appuntamento potesse svolgersi nel migliore dei modi: il Comune che ci ha concesso il patrocinio, gli esercizi commerciali che ci hanno sostenuto.

Grazie a chi presta la sua arte musicale a favore della nostra causa.

Grazie a chi ci ha portati fino qua….e che ha acceso questa scintilla così importante.